Skip to Content

Stile pagina

Current Style: Standard

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Autorizzazione paesistico/ambientale

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

Edilizia - Urbanistica > Edilizia Privata
Che cosa  fornisce

Abilita il proprietario a dar corso ad opere che modifichino l'aspetto esteriore dei luoghi nelle aree sottoposte a vincolo di cui all'art. 134 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.

A chi é rivolto

Al proprietario che intenda effettuare su immobili vincolati ubicati sul territorio comunale interventi edilizi di modifica dell'aspetto esteriore dei luoghi.

 

Procedimento

> Procedimento Autorizzazione paesistico-ambientale


Come si accede

La richiesta va presentata via p.e.c. (con delega della proprietà) all’indirizzo: postacertificata@pec.comune.lavagna.ge.it

i file dovranno essere in formato pdf (scansionati con firma o firmati digitalmente).


 

Documenti da produrre

  1. domanda in bollo da € 16,00 comprendente generalità e dati dell'avente titolo alla richiesta;
  2. elaborati grafici (3 copie):
  • estratti cartografici;
  • planimetrie/prospetti/sezioni dello "status quo" ante progetto-raffronto;
  • relazioni tecniche di conformità urbanistica e dei materiali;
  • documentazione fotografica con almeno UNA FOTO PANORAMICA con sovrapposizione e simulazione delle opere a progetto;
  • relazione paesaggistica nella sua forma estesa/abbreviata, così come definita dal DPCM 12/12/2005 OVVERO nel caso di autorizzazione paesistico-ambientale con procedimento semplificato così come definita dal D.P.R. 31 del 13/02/2017

> Elenco completo documenti da produrre

 

Tempi standard

L'autorizzazione paesistico - ambientale é rilasciata dal Dirigente dell'Area Tecnica, sentito il parere vincolante della Commissione Edilizia per il Paesaggio.
Il parere della Commissione Edilizia per il Paesaggio è partecipato alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio della Liguria, corredato da una relazione tecnica del Responsabile del Procedimento e della documentazione di cui sopra, la quale entro i quarantacinque giorni successivi alla data di ricezione emette il parere vincolante.
Entro venti giorni dalla ricezione del parere, il Comune rilascia l'autorizzazione ad esso conforme oppure comunica agli interessati il preavviso di provvedimento negativo.
In tal caso i lavori possono iniziare decorsi trenta giorni dall'emissione del provvedimento comunale.


Normativa di riferimento

- Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio

Validità

L'autorizzazione paesistico-ambientale ha validità  di cinque anni dalla data del suo rilascio.

Note

Per opere già eseguite, per cui sia necessario acquisire accertamenti di compatibilità paesaggistica, le procedure e i tempi si riferiscono alla normativa di riferimento di cui all'art. 181 c.1 ter e quat del D.Lgs 42/04.

Si evidenzia che in questi casi, qualora le opere possano rientrare nei limiti posti dallo stesso Codice dei Beni culturali e del Paesaggio (limiti oltre i quali il responsabile è sempre tenuto alla RIMOZIONE DELLE OPERE - art. 167), la Soprintendenza BB.AA. esprimerà il proprio parere preventivamente e, di norma, entro 90 giorni dal ricevimento della domanda stessa.
 

N.B.: all'istanza in bollo da € 16,00 andrà allegata la ricevuta di versamento per diritti di segreteria pari a € 100,00 da effettuare con le seguenti modalità (causale: "diritti di segreteria per presentazione autorizzazione paesistico-ambientale oppure autorizzazione paesistico-ambientale semplificata oppure accertamento di compatibilità paesaggistica"):

- direttamente presso la Tesoreria Comunale – Banca Carige, Piazza della Libertà, 37 – Lavagna;

- a mezzo di bonifico bancario sul c.c.b codice IBAN IT52 C 06175 32010 000006697090 intestato a Comune di Lavagna – servizio di Tesoreria in essere presso la Banca Carige – Filiale di Lavagna;

- a mezzo versamento sul c.c.p. n° 26792168 intestato a Comune di Lavagna– Servizio Tesoreria.



 le altre funzioni:


 gli altri servizi:

AllegatoDimensione
511-DPCM12122005.pdf208.59 KB
CodiceBeniCulturali D.lgs.42 04 con modifiche 2011.doc1.07 MB
D.P.R. 31_13/02/2017.doc144 KB