Skip to Content

Stile pagina

Current Style: Standard

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Diritto sulle pubbliche Affissioni

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

Tributi


Cos'è il diritto sulle Pubbliche Affissioni

Il servizio delle pubbliche affissioni é inteso a garantire specificatamente l'affissione a cura del Comune, in appositi impianti a ciò destinati, in percentuale del 70% per la tipologia commerciale ed per il 30% per affissioni contenenti comunicazioni aventi finalità istituzionali, sociali o comunque prive di rilevanza economica, quindi privi di sponsor privati e allegati fotografici di puro richiamo pubblicitario.

Riferimento normativo: Decreto Legislativo n. 507/93 articoli da 1 a 37

Come si accede

Avanzando la richiesta presso gli uffici della ditta ICA di La Spezia (Viale Italia 136, 19125 La Spezia - Tel: 0187.57521), facendo riferimento all'Ufficio sito in Lavagna, CORSO GENOVA 100 (Tel: 0185/301490) indirizzo mail: ica.lavagna@icatributi.it ; orario al pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 12; recapito telefonico 0185/301490

Chi la paga

E' soggetto passivo del diritto sulle pubbliche affissioni colui che richiede il servizio e, in solido, colui nell'interesse del quale il servizio stesso è richiesto.

Quando si paga

Il pagamento del diritto sulle pubbliche affissioni deve essere effettuato contestualmente alla richiesta del servizio.

Dove e come si paga

IL VERSAMENTO DELL'IMPOSTA DOVRA' AVVENIRE ESCLUSIVAMENTE SUL CONTO CORRENTE INTESTATO ALLA TESORERIA DEL COMUNE DI LAVAGNA A CIO' DEDICATO:

COMUNE LAVAGNA - I.C.P./D.P.A. SERVIZIO TESORERIA            IBAN: IT-86-A-07601-01400-001039585771

E' FATTO DIVIETO DI VERSARE L'IMPOSTA SU CONTI CORRENTI INTESTATI AL CONCESSIONARIO PER L'AFFIDAMENTO DELLA RISCOSSIONE.

Il servizio per l'accertamento e la riscossione è gestito in concessione dalla ditta ICA di La Spezia (Viale Italia 136, 19124 La Spezia - Tel: 0187.57521), con riferimento all'Ufficio sito in Lavagna, CORSO GENOVA 100, orario al pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 12.

sito: www.icatributi.com             informazioni: info@icatributi.it       posta certificata: info@pec.icatributi.com

Sanzioni per omessa, infedele dichiarazione e tardivo pagamento:

- in caso di mancata denuncia il 100 % dell’ imposta evasa , riducibile 1/3 se il versamento avviene entro 60 giorni dalla notifica dell’ avviso di pagamento ,
- in caso di infedele denuncia il 50 % dell’ imposta evasa, riducibile 1/3 se il versamento avviene entro 60 giorni dalla notifica dell’ avviso di pagamento,
- in caso di mancato pagamento entro i termini previsti per la scadenza 30 % a seguito dell’emissione dell’ avviso raccomandato.;
- qualora il contribuente si rechi spontaneamente all’ ufficio si applica il ravvedimento operoso come previsto dalla normativa in materia, con conseguente riduzione della sanzione.

Modulistica correlata:

- dichiarazione per richiesta pubbliche affissioni

Regolamento per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni:

- deliberazione di Consiglio Comunale n. 14 del 24/03/2011

- deliberazione di Consiglio Comunale n. 45 del 24/06/2011 (modifiche al Regolamento approvato con Del. C.C. n. 14 del 18/03/2011)

- Regolamento

Tariffe vigenti per applicazione del diritto sulle pubbliche affissioni ed imposta comunale sulla pubblicità:

- deliberazione di Giunta Comunale n. 22 del 29/01/2019

Riduzioni previste dal vigente regolamento:

La tariffa per il servizio delle pubbliche affissioni è ridotta alla metà:

a) per i manifesti riguardanti in via esclusiva lo Stato e gli Enti pubblici territoriali e che non rientrano nei casi per i quali è prevista l‘esenzione ai sensi dell’art.21;

b) per i manifesti di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro Ente che non abbia scopo di lucro;

c) per i manifesti relativi ad attività politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli Enti pubblici territoriali.
Copia del provvedimento di patrocinio deve essere presentata al concessionario per la riscossione del tributo ai fini dell’applicazione della predetta riduzione.

d) per i manifesti relativi a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza;

e) per gli annunci mortuari.

Esenzioni previste dal vigente regolamento:

a) i manifesti riguardanti le attività istituzionali del Comune da esso svolte in via esclusiva, esposti nell’ambito del proprio territorio;

b) i manifesti delle autorità militari;

c) i manifesti dello Stato, delle Regioni e delle Province in materia di tributi;

d) i manifesti delle autorità di polizia in materia di pubblica sicurezza;

e) i manifesti relativi ad adempimenti di legge in materia di referendum, elezioni politiche, per il Parlamento europeo, regionali, amministrative;

f) ogni altro manifesto la cui affissione sia obbligatoria per legge;

g) i manifesti concernenti corsi scolastici e professionali gratuiti regolarmente autorizzati.

Manifestazioni ed eventi con richiesta di concessione di Patrocinio Comunale:

Per tutti i soggetti, gli enti, istituzioni, associazioni, fondazioni che intendessero richiedere al Comune la concessione del gratuito patrocinio per un evento od una iniziativa, si precisa che le agevolazioni tariffarie e tributarie sono applicate dagli Uffici Comunali e dal Concessionario della riscossione sulla base di quanto previsto dalle vigenti norme statali e dai Regolamenti comunali. Di seguito si riporta il Regolamento Comunale per la Concessione di Patrocinio che riassume le agevolazioni spettanti per la fattispecie in esame.

- Regolamento Comunale per la Concessione di Patrocinio