Skip to Content

Stile pagina

Current Style: Standard

Grandezza del testo

Current Size: 100%

C.I.L.A. Comunicazione Inizio Lavori Asseverata

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

 

Che cosa fornisce

Dà la possibilità di intraprendere un considerevole numero di interventi edilizi alla data di presentazione della documentazione necessaria all' Ufficio Edilizia Privata, senza attendere alcuna autorizzazione o permesso.


A chi é rivolto

A tutti coloro che intendano effettuare, su immobili di loro proprietà ubicati sul territorio comunale, gli interventi di cui all'art. 6 bis del D.P.R. n. 16 del 6 giugno 2001 - "Testo Unico dell'edilizia", non riconducibili all'elenco di cui agli articoli 6, 10 e 22.

 

Come si accede

La Comunicazione Inizio Lavori Asseverata va presentata via p.e.c. (con delega della proprietà) all’indirizzo: postacertificata@pec.comune.lavagna.ge.it

i file dovranno essere in formato pdf (scansionati con firma o firmati digitalmente).

 

Documenti da produrre

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA redatta su apposito modello unificato regionale, che attesti la riconducibilità delle opere da realizzare alle fattispecie ammesse a D.I.A., nonché la conformità delle opere da realizzare ai piani territoriali di livello sovra comunale, al P.R.G. vigente, al Regolamento Edilizio Comunale nel rispetto delle norme di sicurezza, di quelle igienico-sanitarie e di tutte le disposizioni applicabili in materia, corredata di duplice copia della DOCUMENTAZIONE TECNICA (elaborati grafici di stato attuale, progetto e raffronto, relazione tecnica, documentazione fotografica, cartografia, ecc.) necessaria ad illustrare dettagliatamente l'intervento;

Ricevuta di versamento dei DIRITTI DI SEGRETERIA effettuato per l'importo e con le modalità risultanti dall'applicazione della deliberazione C.C. 16 del 19.04.05 e s.m.i.

> Elenco dei documenti da produrre

 

Normativa di riferimento

D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 art. 6 bis;
 

Tempi standard

I lavori possono avere inizio alla data di presentazione della C.I.L.A. all' Ufficio Edilizia Privata. I lavori devono concludersi entro tre anni dalla data di inizio lavori.

La Comunicazione Inizio Lavori Asseverata é corredata dall'indicazione dell'Impresa cui si intende affidare i lavori e del nominativo del direttore dei lavori.

La mancata comunicazione asseverata dell'inizio dei lavori comporta la sanzione pecuniaria pari a 1.000 euro. Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l'intervento è in corso di esecuzione.

La realizzazione di interventi assoggettati a C.I.L.A. che riguardino immobili sottoposti a tutela storico-artistica di cui alla PARTE II del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO (D.L.vo 22/1/2004 n. 42) o paesistico-ambientale di cui alla PARTE III dello stesso codice, é subordinata al preventivo rilascio della prescritta autorizzazione a norma delle disposizioni di legge vigenti.

Non é richiesta l'autorizzazione paesistico-ambientale di cui all'art. 146 CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO (D.L.vo 22/1/2004 n. 42) per gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, di consolidamento statico e di restauro conservativo che non alterino lo stato dei luoghi e l'aspetto esteriore degli edifici (art. 149 lett. a) D.L.vo 42/2004).

L'autorizzazione paesistico-ambientale di cui all'art. 146 del D.L.vo n. 42/2004 é rilasciata dal Comune a cui va espressamente richiesta con apposita domanda in bollo da euro 16,00 corredata di triplice copia di elaborati grafici e relazione di compatibilità paesaggistica, completa di documentazione fotografica panoramica e di dettaglio.

In questo caso l'efficacia della C.I.L.A.  decorre dal rilascio del relativo atto di assenso, subordinato al seguente iter:
- L'autorizzazione paesistico-ambientale potrà essere rilasciata, innanzi tutto, sentito il parere della Commissione per il Paesaggio.
- Il parere della Commissione per il Paesaggio è partecipato alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio della Liguria, corredato da una relazione tecnica del Responsabile del Procedimento e dalla documentazione di cui sopra, la quale entro i quarantacinque giorni successivi alla data di ricezione emette il parere vincolante (oppure comunica il preavviso di negativo).
- Entro venti giorni dalla ricezione del parere, il Dirigente dell'Area Tecnica rilascia l'autorizzazione ad esso conforme.


Validità

La Comunicazione Inizio Lavori Asseverata è sottoposta al termine massimo di validità di tre anni.

Ultimato l'intervento, il progettista o un tecnico abilitato rilascia un certificato di collaudo finale, da presentare all'Ufficio Edlizia Privata, con il quale lo stesso attesta la conformità dell'opera al progetto presentato con la C.I.L.A.

Contestualmente presenta ricevuta dell'avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazione del classamento.

 

La modulistica

   N.B.: alla modulistica andrà allegata la ricevuta di versamento per diritti di segreteria pari a € 115,00 (€ 287,00/€ 572,00 nel caso di S.C.I.A. soggetta alla corresponsione del contributo di costruzione) da effettuare con le seguenti modalità (causale "diritti di segreteria per presentazione C.I.L.A. o S.C.I.A."):

- direttamente presso la Tesoreria Comunale – Banca Carige, Piazza della Libertà, 37 – Lavagna;

- a mezzo di bonifico bancario sul c.c.b codice IBAN IT52 C 06175 32010 000006697090 intestato a Comune di Lavagna – servizio di Tesoreria in essere presso la Banca Carige – Filiale di Lavagna;

- a mezzo versamento sul c.c.p. n° 26792168 intestato a Comune di Lavagna– Servizio Tesoreria.

 I DIRITTI DI SEGRETERIA VANNO VERSATI ALTRESI' IN CASO DI C.I.L.A. DI FINE LAVORI AI SENSI DELL'ART.25 COMMA 3 L.R.16/08 E S.M.I.

AllegatoDimensione
comunicazione_inizio_lavori_asseverata_-_Cila.pdf898.37 KB
soggetti_coinvolti.doc121.5 KB
comunicazione_fine_lavori.doc96.5 KB
CERTIFICATO COLLAUDO FINALE.doc47.5 KB